Hollywood e dintorni

Il talento camaleontico di Zendaya

Una carriera già lunghissima a soli 25 anni. Identikit di Zendaya: stile, grinta e talento Made in California

Si può essere un’icona di stile prima ancora dei venticinque anni? Evidentemente sì, e Zendaya ne è la prova. Talento, capacità di scegliere le giuste opportunità e una bellezza davvero fuori dal comune sono solo alcuni degli ingredienti del fenomeno Zendaya. Nata in California, Zendaya Maree Stoermer Coleman è entrata in contatto con la recitazione molto presto, frequentando il teatro dove sua madre lavorava; si è cimentata fin da bambina anche con la danza, e il tutto è stato accompagnato da lavori da modella. Starete pensando che ha fatto di tutto tranne cantare: beh no! Ha anche pubblicato dei singoli e un intero album, che porta il suo nome, uscito sull’onda del successo della serie Disney Shake It Up

L’esordio vero e proprio sul grande schermo arriva quando “ormai” ha vent’anni: giovanissima, certo, ma già con una carriera alle spalle! Il film che le regala un incremento di popolarità esponenziale è Spider-Man: Homecoming, insieme al sequel Far From Home

Sarà poi la volta di Euphoria, serie tv parecchio discussa, e del film un po’ sperimentale Malcolm & Marie, con un cast di due soli attori (con lei c’è John David Washington) in un solo spazio (una casa davvero pazzesca) e con la trama che si svolge nell’arco di una sola notte. Un film aristotelico, per così dire, dove Zendaya può mettere alla prova la sua recitazione muovendosi in un vasto spettro di emozioni. 

Il 2020 è l’anno di Dune, attesissimo film di Denis Villeneuve: Zendaya ha un ruolo che per il momento non si è ancora espresso appieno; ma Dune sarà una trilogia, quindi aspettiamo con ansia il seguito. Nel frattempo, abbiamo potuto vedere Zendaya sui red carpet di tutto il mondo e capire che l’essenza del suo stile in realtà è la sua capacità di essere versatile e adattarsi al momento. Sul red carpet di Space Jam, era arrivata con una coda alta identica a quella di Lola Bunny, il personaggio che ha doppiato nel film; e aveva indossato un minidress colorato come un fumetto. Per la presentazione di Dune al festival di Venezia, invece, ha lasciato i capelli sciolti e lisci, e ha indossato un abito che merita assolutamente l’aggettivo “iconico”: un lungo Balmain di pelle con effetto bagnato che la faceva sembrare costantemente emersa dalle acque come una venere haute couture. 

Mai noiosa, sempre sul pezzo e con l’audacia di chi si fa ricordare: nella carriera come nei suoi look, Zendaya sceglie di sperimentare, di trovare la sua strada provandone diverse, e di non lasciare nulla di intentato, ed è forse questo il segreto del suo successo.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici

ARTICOLO PRECEDENTE

Skincare maschile: 5 miti da sfatare

ARTICOLO SUCCESSIVO

I segreti del make-up soft glam