Hair & make up

Cos’abbiamo in testa quest’anno?

Riprendiamoci da tinte e tagli fatti in casa e diamo la giusta attenzione ai nostri capelli

Di cose in testa in questo periodo ne abbiamo tante, o ci sembra di non averne nessuna, per via di una nebbia che non sempre è facile dissipare. Ma fuori dai nostri pensieri, dalle preoccupazioni e dai progetti, dalla nebbia e dai raggi di sole che riescono comunque a filtrare, ci sono sempre loro: i capelli, croce e delizia e inesauribile fonte di sorprese, mode, cambiamenti. 

Dopo mesi di tinte fai-da-te, frangette tagliate in un raptus domestico di rivoluzione, tentativi di acconciature per stravolgere una routine incredibilmente piatta, il 2021 è l’anno per decidere di sperimentare sul serio. 

Iniziamo con l’artiglieria pesante: direttamente dagli anni Ottanta, il mullet! Non giriamoci attorno: si è partiti con la moda del taglio shag, lo scalato e spettinato à la Jane Fonda che rende le nostre teste più leggere e fresche. Portando all’estremo le geometrie di questo taglio, ci si sposta nel futuro talmente tanto che si fa il giro e si torna nel passato, un po’ come in qualche serie tv degli ultimi anni. 

Il mullet non è un taglio per tutte, va poggiato su una testa con molta, moltissima personalità: fa tanto rocker-chic sulla persona giusta, ma ci vuole poco a ottenere l’effetto opposto, ovvero “ho preso la decisione più sbagliata della mia vita”. Per ovviare a questo rischio e imboccare la direzione giusta in un bivio non da poco, facciamo qualche prova con un’app di fotoritocco per vedere “l’effetto che fa” e procedere spedite verso il nostro parrucchiere con l’intenzione giusta.

Tornando ancora più indietro nel tempo, quest’anno possiamo optare anche per una frangia che non passa inosservata, in pieno stile Sixties. Una di quelle frange “piene” e lunghe, che arrivano a lambire le ciglia e creare un look che cambia davvero tutto il viso. 

La frangia torna anche in un’inedita versione riccia, riccissima: un altro richiamo forte agli anni Ottanta e all’indimenticabile testa leonina di Jennifer Beals in Flashdance.

Anche in questo caso, il consiglio è fare qualche test prima di passare al taglio. E consigliamo anche di non procedere assolutamente a un taglio fai-da-te: i parrucchieri sono aperti, approfittiamone! 

Venendo invece alla cura dei capelli, è tempo di farli riprendere dal forte stress causato dagli ultimi mesi: il 2021 si apre all’insegna della haircare, prodotti naturali e mirati per una hair-routine che ci farà davvero rinascere. Per risolvere letteralmente alla radice il problema dei capelli stressati, invece, o semplicemente per dare una svolta importante alla propria testa, il taglio corto (anche molto corto!) è un’opzione validissima anche quest’anno. Una scelta per chi ha voglia di osare, di sentire il brivido del cambiamento, e di provare qualcosa di nuovo dopo tanti mesi di stasi. 

Una sperimentazione meno drastica ma altrettanto ardita possiamo concedercela con il colore, o meglio, con tocchi di colore come veri e propri flash su una chioma naturale. Ciocche blu, fucsia, turchese: c’è l’imbarazzo della scelta, anche in fatto di composizioni; possiamo scegliere tinte durevoli o prodotti che vanno via in pochi shampoo. L’importante è divertirsi e rispettare la salute dei capelli! 

Sperimentare o semplicemente definire il proprio stile, seguire le mode o dettarle, e prima di ogni altra cosa, coccolarsi con i prodotti e le routine migliori: la nostra testa se lo merita.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici

ARTICOLO PRECEDENTE

Un indimenticabile San Valentino

ARTICOLO SUCCESSIVO

Pixie cut: il taglio perfetto per i capelli bianchi