Tutorial

I segreti del contouring

Una tecnica efficace, se sai come usarla!

Il contouring può davvero cambiare il nostro aspetto. In meglio, ma non solo! Se non acquisiamo sufficiente pratica, questa tecnica rischia di trasformarci in clown abbronzati: vediamo come fare per usarla al massimo del suo potenziale!
Sono tante le celebrities (su tutte, le Kardashian) che con un’approfondita sessione di make-up danno una vera e propria accelerata alla loro bellezza, accentuando gli zigomi, assottigliando il naso, stringendo un po’ una fronte forse un po’ troppo spaziosa. Alcune esagerano al punto da essere quasi irriconoscibili senza trucco, ma si può usare il contouring anche in modo più “soft” per dare più risalto a certi punti del viso e meno ad altri, equilibrando i connotati senza alterarli troppo.

Iniziamo dagli strumenti che ci serviranno: il nostro abituale fondotinta, più uno di due toni più scuro e uno di due toni più chiaro; il contouring, in fondo, è un gioco di luci e ombre, con il viso come tavolozza.
Prepariamo bene la base, idratando bene la pelle, che dovrà sopportare uno strato di prodotti non proprio leggero, e passiamo poi al fondotinta del “nostro” colore, per rendere il colorito uniforme eliminando discromie e imperfezioni. In poche parole, rendiamo bianca la tela della nostra opera d’arte.

Iniziamo ora a delineare le ombre, ovvero quelle zone che vorremmo scolpire, assottigliare, restringere: con il fondotinta più scuro (va da sé che in questo caso una formulazione in stick sarà particolarmente comoda) tracciamo una riga sulle tempie; questo passaggio serve soprattutto se abbiamo una fronte larga, altrimenti possiamo essere molto leggere o addirittura saltare questo punto del viso. Proseguiamo poi sugli zigomi: per renderli più alti ed evidenti, individuiamo dove l’osso dello zigomo termina, basta toccarsi le guance dall’alto verso il basso finché non sentiamo una sorta di piccolo avvallamento. Subito sopra quel punto, disegneremo altre due righe di fondotinta scuro, procedendo diagonalmente e fermandoci prima dell’attaccatura dei capelli.
Naso importante? Nessun problema: il contouring può aiutarci anche qui! Disegniamo due linee sottili (molto più di quelle delle tempie e degli zigomi!) sui lati del naso, nella parte inferiore, per un effetto “restringente”.
Due “linee d’ombra” sulla linea della mascella, infine, serviranno a rendere più affilato un viso dai contorni morbidi.

Una volta definite le zone che vogliamo scolpire con le ombre, sfumiamo accuratamente il tutto con una spugnetta umida: perfette in questo caso le beauty blender, le spugnette “a goccia” assai comode e maneggevoli; la parte più larga sarà utile a sfumare le zone più ampie, mentre con la punta della goccia potrete completare i dettagli nei punti più stretti come il naso. Procediamo sempre con piccoli movimenti circolari per evitare che il fondotinta scuro esca dalla zona nella quale abbiamo deciso di applicarlo.

Definite le ombre, possiamo dedicarci alla luce, utilizzando lo stick di fondotinta due toni più chiaro. Cosa illuminare? Quello che resta dalle ombre, ça va sans dire!
La zona delle guance sotto gli occhi, a contrasto con le ombre degli zigomi farà risultare questi ultimi ancor più definiti; il mento, il naso. Attenzione a non eccedere per scongiurare un effetto troppo spigoloso e artefatto.
Una volta che luci e ombre sono mescolate in modo naturale ed efficace, completiamo la base viso con una passata di cipria trasparente, e procediamo poi con il resto del trucco.
Il contouring ben fatto può valorizzare i tratti del viso in modo estremamente efficace; il lato negativo è che non è esattamente qualcosa da fare in un minuto, quindi uno spray fissante trucco che faccia durare il risultato dei nostri sforzi il più possibile è altamente consigliato!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici

ARTICOLO PRECEDENTE

Do/Don't - Inverno, non ti temo!

ARTICOLO SUCCESSIVO

Bebe Vio: una ragazza d'oro!