Tutorial

Come realizzare lo smokey eyes perfetto

Uno sguardo più intenso in poche semplici mosse

Abbiamo parlato qualche giorno fa del trucco invisibile: un make up in grado di donare al viso un aspetto più sano e luminoso, ma con un effetto completamente naturale. A dispetto del risultato, abbiamo visto che il trucco invisibile è più complicato di quanto sembri, e che dietro un risultato acqua e sapone c’è parecchio lavoro e studio delle tonalità giuste da usare per ottenere l’effetto desiderato.
Ma ci sono poi look decisamente più “strong” che sono invece molto semplici da realizzare: uno di questi è lo smokey eyes; il presupposto di questo tipo di trucco è proprio una certa dose di approssimazione che nasce dal dover sfumare sia la matita che l’ombretto, per ottenere in pochi minuti uno sguardo più intenso.

Iniziamo preparando la pelle con l’applicazione di un primer occhi, che farà in modo che non si formino quelle fastidiose righine di prodotto dopo qualche ora. Non trascuriamo, nella preparazione della base, il correttore per coprire le occhiaie: lo smokey è un make up che gioca sulle ombre, dunque è importante rimuovere le ombre sotto gli occhi per scongiurare l’effetto panda. Sempre come “manovra preventiva” mettiamo un po’ di cipria sotto gli occhi, in modo da poter assorbire e spennellare via con facilità eventuali rimasugli di ombretto a fine lavoro.

Venendo al colore vero e proprio, possiamo scegliere di usare una matita morbida (o un matitone-ombretto), oppure un ombretto in crema, da sfumare con un pennello a lingua di gatto su tutta la palpebra mobile. Dopodiché possiamo intensificare ancora il trucco applicando con un pennello da sfumatura un po’ di ombretto in polvere dello stesso colore oppure leggermente più chiaro per accentuare l’effetto “fumoso” dello smokey e la sfumatura che abbiamo già creato con i prodotti più cremosi. Se invece utilizziamo solo l’ombretto in polvere, dobbiamo scegliere prodotti che si sfumino facilmente, altrimenti gireremo a vuoto con il pennello sulla palpebra senza ottenere nulla!
Veniamo ora alla parte inferiore dell’occhio, quella che completa il look: applichiamo una matita dello stesso colore dell’ombretto all’interno dell’occhio e sfumiamola; anche in questo caso, possiamo intensificare il risultato applicando un leggero velo di ombretto tra le ciglia, che aiuta anche a fissare meglio la matita.

Ora passiamo al mascara, et voilà, il gioco è fatto! Lo smokey classico è realizzato con prodotti nelle nuance di nero e grigio, ma in realtà ci si può sbizzarrire con tantissimi colori e gradazioni di intensità: ad esempio, utilizzando le sfumature del marrone – e rimanendo leggeri con le ombre calibrandole con toni più chiari e illuminante – lo smokey eyes può essere anche un look da giorno. Facile, veloce, e di sicuro effetto!

Stella

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici

ARTICOLO PRECEDENTE

Il trucco c'è, ma non si vede!

ARTICOLO SUCCESSIVO

Il fondotinta per la skincare: Even Better MakeUp di Clinique